giovedì 23 gennaio 2014

Cade...socca...farinata...cecina...

Mi è capitato di scoprire una cosa molto curiosa.
Andando al mercato ho sempre notato un baracchino che vendeva street food, ma non mi sono mai fermata a guardare, finchè un giorno sono arrivata mentre la signora stava servendo un vecchietto e i miei occhi quasi non ci credevano. Mi sono trovata di fronte a questo, che qui a Toulon chiamano cade e a Nice socca, ma che poi alla fin fine a me somigliava tanto alla farinata ligure o alla cecina toscana, che sono poi la stessa cosa.
Ho trascinato la mia au pair e mi sono comprata un pezzetto, per capire se effettivamente ci assomigliasse anche di sapore, non solo di gusto.
Bè...è identica! Nessuna minima differenza!
Che poi non ci vuole un genio, basta andare a leggere su wikipedia e c'è scritto tutto, che è una ricetta famosa anche nel basso Piemonte e a Nizza, fino a raggiungere Tolone, ultima zona di diffusione. La cosa strana è che nel resto d'Italia non è conosciuta per niente, però se si esce dai confini nazionali la si ritrova uguale identica.
Trovo questo fatto eccezionale, trovo che il cibo ci racconti molto, la storia, le invasioni, le guerre, basta un semplice street food per ricordare che la costa Azzurra era italiana, o meglio del regno di Sardegna, e che si possono mettere tutti i confini del mondo, ma ci sono delle frontiere diverse, che ci raccontano le radici, quelle vere che ha ognuno di noi.
E in effetti la costa Azzura, per quello che per ora ho potuto vedere, è davvero molto simile all'Italia e i francesi che la abitano hanno qualcosa di italiano nei modi di fare. Potrebbe essere facile liquidare il tutto con un "è normale quando si è al confine", ma vi posso assicurare che dall'altra parte dell'Italia, da dove vengo io, sebbene si è molto vicini al confine con la Slovenia, le differenze sono moltissime.
E a parte tutti i discorsi intelligenti e seri...volete mettere la mia contentezza nel sapere di potermi ancora scofanare chili e chili di ottima farinata????

7 commenti:

  1. Risposte
    1. Decisamente...io di farinata mi sono fatta una panza tanta!

      Elimina
  2. A a me la farinata piace molto. Comunque la compro solo dal fornaio, una poche volte a l'anno. Scrivo da Parma, e posso dirti che qui la farinata é abbastanza conosciuta. I cibi più conosciuti a Parma sono comunque il Parmigiano Reggiano

    RispondiElimina
  3. .... Ho schiacciato "pubblica" per sbaglio: continuo= I cibi più conosciuti a Parma sono senz'altro il Parmigiano Reggiano e il prosciutto crudo detto "di Parma". Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E chi non li conosce??? Noi prima di venire in Francia abbiamo fatto un weekend in quelle zone e ci siamo comprati non so quanti chili di Parmigiano, buonissimo!

      Elimina
  4. Hai ragione, in effetti per il cibo non esistono confini politici, quanto piuttosto di clima... sarebbe bello indagare paese per paese, clima per clima, quali sono le similitudini e le cose che si ripetono... uhm, quanto mi piacerebbe! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, finalmente qualcuno che capisce il mio interesse verso il cibo...ovviamente puramente teorico eh??? Seeeee quando mai :)))))

      Elimina

I commenti sono graditissimi, se firmati ancora di più!