martedì 21 aprile 2015

Reazioni all'assenza del papà.

Sono sempre stata convinta che le partenze del Navigante colpissero più la Belva, per il suo forte attaccamento con il papà e forse per una trasposizione della mia infanzia, dove mio padre non è che fosse poi quella persona così presente nelle nostre vite, anche se fisicamente a casa.
In realtà quest'anno che entrambi sono più cresciuti e si capisce un po' di più le dinamiche di quello che sentono in questi periodi di assenza, è il Vitellino che più mi fa preoccupare.
Sempre stato molto attaccato a me, come ogni bravo maschio, in questo periodo lo sta diventando sempre di più, in maniera che alle volte non riesco proprio a gestire. D'altra parte però è irritante, fastidioso, risponde e sembra comportarsi male di proposito, non ascolta e mi tocca sempre fare la cattiva, poi però arriva il maschio di turno, qualche papà di amichetti, e si comporta come un soldatino se lui gli dice qualcosa.
Capisco che l'unico motivo per questi comportamenti sia l'assenza del papà, quello che non capisco è come fare per rendere meno difficile questi mesi, perchè anche per me non sono precisamente una passeggiata.
Mi consolo con i "ti voglio bene" della Belva, che non ha mai risposto ai miei fino ad ora, da qualche giorno infatti continua a ripeterlo ogni momento della giornata, abbracciandomi forte e dandomi tanti baci, il che non è decisamente da lei, sempre schiva e poco incline alle affettuosità. Di contro vuole difficilmente parlare con il papà al telefono, alle volte non vuole nemmeno dire ciao o buonanotte. Lo faceva anche l'anno scorso, è il suo modo per dire che non è contenta di quest'assenza, che non vuole nessun telefono, ma contatti reali.
Cerco di guardare i lati positvi, pensare che arriva l'estate e avremo un sacco da fare, che le giornate belle rispetto all'inverno volano, che negli anni impareranno che la distanza non conta se c'è amore vero, che cinque mesi su una vita non sono niente...però poi penso che sono bimbi, che l'unica cosa a cui gli interessa è essere circondati dalle persone che amano e che se per me è difficile, per loro dev'essere un dramma.
...e non è che gli ormoni dell'ospite in tutto questo aiutino...

sabato 18 aprile 2015

Parliamone và!

Vabbè dai, non è che posso proprio far finta di niente, anche se potrei benissimo passare per un'accanita bevitrice di birra! L'ospite c'è e ho visto il suo cuore battere questa settimana, quindi smettiamola di far finta di niente, almeno un minimo, anche perchè nessuno prenderebbe sul serio un'accanita bevitrice di birra con i jeans premaman!
Quindi martedì ho fatto un'eco di datazione e si è scoperto che l'ospite è comparso il 28 febbraio, data del rientro del Navigante da una settimana in Bahrein, giusto un mese prima della sua partenza. Il suo arrivo è previsto il 21 novembre, giusto per rovinarci i piani che ci eravamo fatti per il nostro decimo anno di coppia (20 novembre)...sarebbe mica figlio mio se non scassasse i maglioni in qualche modo!
Per ora sintomi non pervenuti, se non momenti di stanchezza, ma che potrebbero comunque esserci, e uno stato di angoscia e depressione che mi sta facendo vivere, se possibile, ancora peggio questa partenza del Navigante.
Passo le giornate sull'orlo del pianto, tanto per capirci. E guardo la nuova Au Pair con misto di odio e fastidio, perchè la sua presenza mi ricorda costantemente l'assenza del Navigante (poraccia, non sa cosa vuol dire avere a che fare con i due nani, me e i miei ormoni sballati!).
Sono molto molto giù e faccio davvero fatica a venirne fuori, nel frattempo i giorni passano, la panza cresce e fra un po' tutto questo sarà alle mie spalle. Ma nel frattempo mi tocca viverlo e non è per niente piacevole.

venerdì 17 aprile 2015

Avventure roccambolesche di viaggio sola con i nani

Alla fine sono tornata! Sono ancora viva e vegeta, i miei figli pure, anche se mi sono pure subita un volo cancellato causa sciopero dei controllori di volo francesi...lasciamo stare! Soprattutto lasciamo stare che mi avevano avvisato via mail che il volo era stato cancellato, ma era finita nello spam del Navigante che non ha controllato e quindi sono andata fino in aeroporto per niente...lasciamo stare!
A parte questo, il viaggio di macchina+treno+aereo doppiamentenano-munita e ospitenellapancia-munita è stato...stressante! Non è che non si fa, che sia impossibile o per poche mamme organizzate, si fa, si sopravvive, si ride (dopo, moooolto dopo) dei problemi, ma non è facile, nè tranquillo, nè rilassante, nè una cosa che rifarei nel prossimo futuro, se non costretta.
Ero sempre in bagno con uno dei due, i libri, gli adesivi, le storie duravano in media 5/10 minuti e finito il giro si ricominciava dall'inizio, nemmeno il tablet ha avuto molto successo, soprattutto con la Belva che a parte i Cantajuegos non segue un cartone animato per più di mezz'oretta.
E correre tra una navetta e un aereo, tra il parcheggio e il terminal, fare i passaggi di sicurezza è decisamente stancante. Vogliamo poi parlarne all'andata quando lo str**zissimo tipo ai controlli mi ha fatto staccare le ruote del passeggino quando io gli avevo detto che non sarebbe passato, per poi farmelo passare, come io avevo detto, nello scanner più grande, senza route, dall'altra parte rispetto a dove ero io?? Risultato: dopo mi sono dovuta prendere i nani, tutti i bagagli, le giacche che tenevo sotto il passeggino e le ruote e andare a prendermi il passeggino porconando in tutte le lingue del mondo!
In tutto questo di buono il Teminal 2 di Nizza è pieno di spazi gioco, anche se non esiste un cavolo di bagno dove possa entrare con nani e passeggino (a Luton solo dopo i passaggi di sicurezza, però non c'è uno sputo di area bimbi), la soluzione del problema era quindi mettermi nell'ultimo bagno utile e dopo aver fatto fare pipì ai nani, metterli sul passeggino, lasciare la porta semi aperta per controllare loro e i bagagli e fare di corsa pipì.
Insomma è stata dura, ma sono contenta di averci provato perchè ora so di potercela fare, so che nonostante tutto la fantasia non mi manca e che qualcosa trovo come soluzione. E la mia autostima ringrazia :)