sabato 18 dicembre 2010

Decima settimana di gravidanza

Tra una risata, un pianto e l'incredulità siamo arrivati alla decima settimana di gravidanza, settimana importante perchè da embrione EtaBeta passa ad essere feto, avvicinandosi sempre di più al termine del periodo critico.
Per quanto mi riguarda sembra che le nausee abbiano deciso di lasciarmi un po' in pace, sempre che non mi strapazzi troppo e allora sono subito pronte in agguato. Continuo a lievitare, la pancia infatti ha iniziato già dalla scorsa settimana a venire in fuori, regalandomi il primo chiletto/chiletto e mezzo; non so se esserne contenta o assolutamente terrorizzata!!

Cosa succede all'esterno.
I sintomi dei primi mesi iniziano ad attenuarsi, anche perchè ormai il feto dovrebbe essere in grado di prodursi il progesterone.
In compenso potrebbero iniziare a vedersi delle macchie scure sulla pelle e le vene sul seno (a causa dell'aumento del volume sanguigno di quasi il 50%), sintomi che spariranno con il parto. Per evitare che le macchie sul viso diventino più scure e rischino di non scomparire, prendete il sole con la protezione più alta. Per lo stesso motivo i capezzoli sono più scuri e si inizia a intravedere la linea alba (sulla pancia).

Cosa succede all'interno.
Il bimbo ormai sembra proprio un bimbo, non un girino o un gamberetto. Tutti gli organi sono ormai formati e alcuni, come i reni, sono anche funzionanti, da adesso in poi dovranno solo svilupparsi per bene. Ormai respira da solo il liquido amniotico e inoltre iniziano a crescere unghie e una lieve peluria su tutto il corpo.

Cosa fare.
Abbiamo ormai capito tutti i ritmi del nostro corpo, che spesso sono esattamente il contrario di come erano prima, cerchiamo di seguirli perchè sono evidetemente quelli che in natura ci e lo fanno stare meglio.
Per il resto non strafiamo, ma nemmeno rinchiudiamoci in casa, mica siamo malate, siamo incinte...ed è bellissimo!

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono graditissimi, se firmati ancora di più!