lunedì 20 luglio 2015

Ancora 7 anni

Un po' di tempo fa scrissi questo post, in un momento di coppia davvero davvero delicato e difficile che si è prolungato per praticamente un anno intero.
Mi trovo ancora a festeggiare 7 anni, questa volta di matrimonio (quello celebrato in Comune, poi a maggio festeggeremo quello celebrato in Chiesa) e forse siamo in un periodo anche peggiore.
Dicono che i 7 anni siano un momento di crisi per tutti, ma quante crisi si possono passare prima che il filo si spezzi del tutto? Quante crisi si possono sopportare prima che niente valga più la pena? I 7 anni valgono per ogni maledetto anniversario: il primo bacio, il mettersi insieme, le date dei matrimoni, del primo figlio...
Sono incinta del nostro terzo bimbo e mi chiedo se davvero abbiamo fatto la cosa giusta, tanti anni fa. Ma non me lo chiedo così, in maniera superficiale, me lo chiedo con un libretto tra le mani valutando i pro e i contro di ogni situazione passata, presente o futura, come farebbe un ingegnere mentre progetta la casa dei suoi sogni. Sola, perchè nessuno può aiutarti quando valuti la tua vita e decidi se fa schifo e va cambiata.
E per chi se lo chiedesse, oh sì, litigare da lontani è possibile eccome!

5 commenti:

  1. Sono sicura che, quando vi rivedrete, tutti i dubbi e i rancori si scioglieranno tra le sua braccia.
    L'amore non ha il timer, fortunatamente!
    Impe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già lo spero, ma questa volta la mia sicurezza vacilla...

      Elimina
  2. Il guaio è che questo se ne va per i fatti suoi e ti lascia a mandare avanti la baracca da sola. E ci sta pure che si diverta con altre in queste lunghe trasferte. Difficile da gestire come situazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè quello di mandar avanti la baracca da sola sarebbe il meno...in fondo so chi ho sposato...è l'appoggio che manca a volte, ma quello a prescindere dalle trasferte.
      Per divertirsi con altre...bè anche io potrei divertirmi con altri...è un rischio che corriamo entrambi ;)

      Elimina
  3. Mi spiace.

    Ancora poco e ne potrete parlare a voce insieme. La risposta a molti momenti di crisi è il dialogo. Qualsiasi risposta si formuli da solo, meditando e rimuginando in solitaria, non è completa. Altrimenti non si sarebbe una coppia, no?

    RispondiElimina

I commenti sono graditissimi, se firmati ancora di più!