lunedì 27 giugno 2016

Saldi francesi

Amo la Francia per quanto riguarda lo shopping, perché se tanto ti sveni quando devi andare a fare la spesa o al ristorante, tanto risparmi se decidi di rifarti il guardaroba e io, che sono la maga della "quantità a prezzi stracciati", ci sguazzo che è una meraviglia!
I primi saldi che ho fatto erano quelli invernali e ricordo che ho preso cose al 70% (in Italia già tanto se si arriva al 50%...) anche se poi erano dell'anno prima o estive. Ho imparato col tempo che i saldi qui iniziano prestissimo (tipo fine giugno per quelli estivi), duranno tantissimo (almeno un mese e mezzo) e ci sono due tornate di saldi: la prima dove la maggior parte delle cose è al 30% o al massimo al 50%, mentre una seconda comincia verso la fine e serve proprio a svuotare tutto, quindi si trovano saldi fino al 70% (alle volte anche più) anche se è difficile trovare le taglie.
Mi sono fatta infinocchiare un paio di volte perché quando hai la carta fedeltà generalmente ti vengono inviate mail con dei saldi apposta per te un paio di giorni prima, ma sono sempre poco convenienti perché aspettando i saldi veri si trova quasi sempre tutto a meno.
Rimango però sempre delusa dai saldi estivi, siccome qui ci sono marche davvero a buon prezzo (Kiabi, Tati, Primark) non ci sono grandi ribassamenti nei saldi estivi e, anzi, si trovano poche cose in saldo e magari dell'estate precedente o invernali!! Ricordo di aver comprato una mini in velluto viola nei saldi invernali a 5€ e poi in estate ritrovarmi in saldo la stessa mini, ma marrone a 3€!
Qui è un piacere anche lo shopping online, forse anche meglio di quello sul posto, in internet infatti c'è un sacco di scelta, i siti sono fatti in modo da garantire una navigazione veloce, semplice e sicura, le spese di spedizione quasi sempre nulle, soprattutto se si utilizzano i point relais (negozi sparsi in tutta la città dove vengono recapitato i pacchi) o la spedizione in negozio, e in caso di reso è tutto molto facile...inoltre volete mettere fare shopping seduta sul divano nel silenzio della sera e con i nani a letto?!?
Comunque è un piacere riuscire a vestire tre figli e farmi qualche regalo senza gravare troppo sul bialncio familiare, ricordo che anche in Spagna era così e il rientro in Italia è stato davvero traumatico!

PS: da adesso in poi "il rientro in Italia" sarà un chiodo fisso...

2 commenti:

  1. praticamente il paradiso..........................

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, praticamente...
      Peccato sia arrivata qui in un momento molto particolare in cui sto cercando di spendere di meno non tanto per risparmiare, quanto per avere meno. Se fossi arrivata qua 6 o 7 anni fa, sarebbe stata la fine!

      Elimina

I commenti sono graditissimi, se firmati ancora di più!