lunedì 20 marzo 2017

Kids run a Marsiglia e Corso Fleuri a Le Lavandou

Potrei scrivere un bel post spazzacuore sulla mia prima festa del papà senza un papà, ma non sono così ipocrita dato che erano anni che probabilmente non mi ricordavo neanche di fargli gli auguri, dato che poi qui in Francia la festa del papà è a giugno.
Potrei scrivere un bel post sulla mia vita da mamma che oggi aveva in programma una bella corsetta lunga dopo aver lasciato il Francese alla creche, ma il Vitellino ha vomitato l'anima e quindi ogni programma mio è saltato, come sempre.
Invece mi concentro sul bello della vita e questo weekend lo è stato sul serio, con tempo primaverile, tanti momenti di famiglia, tanti momenti tra amici, quello che più amo.

Sabato innanzitutto siamo andati a Marsiglia per far correre alla Belva e al Vitellino la Marathoons o Pitch Marathon, ossia la corsa dedicata ai bambini nell'ambito delle animazioni per la Maratona di Marsiglia. 800 m, un pettolare con il numero 1 per tutti, una medaglia e una merenda: ricetta perfetta per un bambino felice!
Se non fosse per quei 10 minuti in cui non si capiva dov'era finita la Belva e che mi ha fatto perdere tra i 15 e i 20 anni di vita...vabbè niente di grave, si è fermata poco prima dell'arrivo e una signora dell'organizzazione l'ha recuperata, per lo meno abbiamo capito perfettamente il perché sul dossard vanno scritti nome del bimbo e numero di telefono dei genitori...
A parte questo dettaglio che mi farà fare incubi per il resto della mia vita, la giornata è stata proprio piacevole: abbiamo visitato un po' Marsiglia, in particolare il quartiere Le Panier, abbiamo fatto un pranzo veloce con quiche e insalatona, e poi la gara dei bimbi. Mi piace farli partecipare a queste manifestazioni, far sì che lo sport faccia parte della loro vita mi preme molto da ex sportiva quale sono e mi rende davvero felice vederli partecipare così convinti e contenti.

Domenica in teoria il Navigante doveva andare di nuovo a Marsiglia per fare la 10 km (di cui aveva vinto il dossard), ma ha deciso di stare con noi, quindi ci siamo organizzati con degli amici per andare a fare un picnic in spiaggia e poi assistere al Corso Fleuri a Le Lavandou.
Questa è una manifestazione che qui nel sud della Francia si può vedere un po' dappertutto con l'arrivo della primavera: è una sfilata di carri simil carnevaleschi, ma con protagonisti i fiori. Tutto il carro è costruito con fiori, chi è sopra al carro lancia fiori al pubblico e alla fine della sfilata si prendono i fiori dai carri e c'è una specie di guerra, a cui però non abbiamo assistito perché ci siamo avviati verso casa con tre nani ricolmi di sabbia e coriandoli.
Ecco qualche esempio di carro fiorito:








E' stato davvero un bel weekend, tranquillo, ma ricco e, soprattutto, pieno di noi. Questi due mesi lontani non ci volevano, ma non importa, sapremo rifarci.
Per ora godiamoci il bello che ci viene offerto...

6 commenti:

  1. Io odio il carnevale e questi carri di fiori mi sembrano bellissimi invece!
    Avete bisogno di stare tutti insieme adesso, soprattutto tu di ritrovare i tuoi bimbi (in senso letterale..chissà che spavento!!)
    Godiamoci il bello si!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erano davvero bellissimi!
      Per lo spavento, sì molto, anche se in fondo avevo un minimo di tranquillità, aveva il pettorale con il numero di telefono e per uscire dal percorso obbligato qualcuno avrebbe dovuto aiutarla...insomma dai, non stavo in una botte di ferro, ma quasi :)

      Elimina
  2. Comunque la tua capacità di ritagliarti sempre momenti spettacolari con la tua famiglia mi lascia basita, e molto ma molto molto invidiosa. Brava Angolo, davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Non potrei sopravvivere senza, davvero!

      Elimina
  3. "Invece mi concentro sul bello della vita" e fai bene :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E per forza, sennò quest'anno non ne esco!

      Elimina

I commenti sono graditissimi, se firmati ancora di più!