martedì 11 aprile 2017

Un intero villaggio

Non sono scomparsa, ma sono partita per le vacanze di aprile che stiamo passando da mia sorella a Nottingham come da tre anni a questa parte e, come da tre anni a questa parte, senza il Navigante, in missione per due mesi.
Sono partita sola, con i tre nani (di cui una con la febbre), un passeggino, una valigia da imbarcare, uno zaino e un trolley formato nani, così almeno quello se lo sono smazzolati loro. Ho preso l'aereo a Nizza, arrivo a Luton, navetta verso la stazione dei treni, due ore di treno e arrivo a Nottingham, dove ci aspettava mia sorella.
Abbiamo mangiato i panini fatti la sera prima come dei barboni sulle sedie della sala d'aspetto della stazione e siccome non volevo togliere il Francese dal passeggino, sperando che dormisse (speranza vana visto che si è addormentato all'ultima stazione prima di Nottingham), poi abbiamo fatto le due ore di treno nell'anticamera della carrozza con la Belva in braccio, il Francese che imperterrito chiacchierava nel passeggino e il Vitellino buttato per terra (grave errore...vedi successivo).
Arrivati da mia sorella devo dire che siamo stati graziati con il clima (domenica c'erano addirittura 20°!), ma siccome il 2017 non accenna a migliorare, abbiamo dovuto già far fronte a febbre delle Belva, scariche di gastroenterite sparse e, chicca delle chicche, pidocchi del Vitellino prima (presi molto probabilmente sul treno di cui sopra) e del Cugino Piccolo poi, con conseguente trattamento di tutti quanti (4 adulti perché c'è anche mia madre, e 4 bambini grandi) e scongiuri che non li prenda il Francese, troppo piccolo per fare il trattamento chimico.
La sera che abbiamo scoperto i pidocchi io e la Sister siamo uscite a bere per disperazione...forse non ci si rende conto di cosa significa disinfestare dai pidocchi una casa dove vivono 9 persone...

Alle volte in tutto questo casino mi sembra di non riuscire nemmeno a vedere i miei figli durante l'intero arco della giornata, li metto a dormire con un bacio veloce la sera e mi dico "ma...di già??? Che fine ha fatto tutto il giorno?!". Alle volte francamente è impossibile vivere in 9 in 90mq senza scannarci a vicenda (soprattutto in una famiglia come la nostra), ma poi quando la Cugina Grande lava le mani al Francese senza che le si chieda niente, mia mamma tiene i bambini mentre io e la Sister facciamo la spesa e ci beviamo un caffè da Costa, mio cognato cucina per tutti, io e la Sister abbiamo il tempo di andare a correre quasi ogni giorno e riusciamo pure a fare gite fuori porta tutti insieme senza perdere qualcuno per strada...bè proprio queste cose mi ricordano quel proverbio africano che tanto mi piace: "Per educare un bambino ci vuole un intero villaggio".

E speriamo che almeno continui a reggere il tempo...

4 commenti:

  1. accipicchia... sono stanca al solo leggerti XD Ma come fai? Io non ce la farei mai... O_O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' che sono una che si annoia altrimenti, senza un po' di pepe nella vita!! ;))

      Elimina

I commenti sono graditissimi, se firmati ancora di più!