giovedì 25 maggio 2017

Vacanze sprecate

Oggi qui in Francia è cominciato il più lungo dei 4 ponti previsti tra maggio e giugno: il ponte dell'Ascensione che culmina con la fête des mères per cui ho già ricevuti doni su doni (fiori di carta, collanina con cuori, maree di poesie...).
Questo ponte lungo senza il Navigante mi scoccia da morire, perché con il camper saremmo potuti partire ieri dopo scuola per ora di pranzo e avremmo avuto quasi cinque giorni di vacanza, ma tant'è...Avevo pensato di andare comunque fuori, senza camper, affittare un appartamento con Airbnb e via, ma mia madre quest'anno non è proprio di grandissimo aiuto e spesso mi ritrovo a dover pensare come se avessi un bambino in più.
Per farvi capire: domenica scorsa siamo stati a Marineland e, il giorno prima, mentre stavo preparando i vestiti per i nani mi è venuta a chiedere cosa doveva mettersi. Ora, capisco tutto, ma cappero pure dei vestiti di mia madre devo pensare?!? Non parliamo del fatto che ha male al ginocchio, ha ancora l'orecchio tappato dalla bronchite presa in UK e ogni volta che facciamo qualcosa di carino, sospira mogia mogia con la mente a tutte le cose che non potrà più fare assieme a suo marito.
Non fraintendetemi, non la sto criticando, nè mi sto lamentando, ha perso suo marito e qui da me deve pure adattarsi a delle regole che non sono quelle di casa sua, capisco bene che ci si possa sentire non a proprio agio, ma ammetto che dopo un mese i suoi scatti d'umore simil adolescenziali (in realtà parte integrante del suo carattere da sempre, ma con periodi più o meno ricolmi) iniziano a darmi ai nervi. Anche peggio che quando è di pessimo umore da la colpa a me, perché sicuramente io sono troppo severa (che madre degenere che cerca di educare i suoi figli a comportarsi civilmente!1), o poco attenta ai bimbi (perché non gli sto con il fiato sul collo), o troppo nervosa (perché magari metto fretta nell'uscire di casa), o perché che cavolo ne so, l'importante è che sia io il capro espiatorio di tutti i suoi mali, altrimenti senza la mia nefasta presenza lei sarebbe la persona più serena di questo mondo.
La sua compagnia questa volta è tutto fuorché piacevole e mettermi a impacchettare tutti per andare anche solo a fare un picnic in giornata è pesante, figurarsi programmare 3/4 giorni fuori! E quindi niente, rimaniamo qui, cercando di programmare qualche gita nei dintorni, ma senza godere davvero a pieno di questi giorni extra di vacanza, un vero peccato soprattutto in vista del nostro trasferimento. C'e pure vento quindi niente spiaggia #mainagioia oh!!!

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono graditissimi, se firmati ancora di più!