giovedì 28 giugno 2018

Viaggiare in solitaria

Sono sul tablet, in aeroporto e ascolto dei tizi suonare il pianoforte. Sola.
No, non scrivo da un ipotetico aldilà: sto partendo per la Norvegia. Un'amica norvegese, un army wife conosciuta a Tolone, mi ha invitato a casa sua per festeggiare i suoi 50 anni insieme ad altre amiche.
Mi sono presa un weekend  lungo, mooolto lungo. Ho lasciato i nani con nonni e marito e io sono partita.
Per la prima volta dopo 7 anni da mamma viaggio sola. E faccio tutto con un anticipo esagerato, ho una valigia tutta per me dove sono riuscita a far stare addirittura 2 paia di scarpe, mi pare sempre di dimenticare qualcosa, o qualcuno, o entrambi.
Ho intenzione di leggere, dormire, giocare a mahjong, leggere, ascoltare l'ipod, passeggiare,  correre, leggere, dormire e godere di ogni secondo di silenzio e solitudine.
Non so come questo viaggio in solitaria mi fa sentire, non so come passeranno questi 5 giorni lontani da tutti. So che è tutto molto strano. So che non sono una persona da viaggi in solitaria, ma dopo aver fatto 3 figli in 4 anni e aver viaggiato con loro per il mondo utilizzando tutti i principali mezzi di locomozione, anche senza il loro papà, forse potrei diventarlo. Quantomeno posso e devo godermi questo.
Quindi non chiedetemi se mi mancheranno, se rimpiango di non averli qui, perché  non ho nessuna intenzione nemmeno di pensarci!!
Buon viaggio a me (stessa)!

6 commenti:

  1. Buon viaggio... senza alcun dubbio!!!
    Goditi questa occasione!!

    RispondiElimina
  2. Avessi potuto me li sarei presa anche io questi spazi quand'erano piccoli. Ho dovuto iniziare più tardi, ma quando torno da un fine settimana con le amiche è tutto piu bello.
    Inoltre aiuta gli altri a capire quanto è il lavoro casalingo e a rivalutarmi

    RispondiElimina
  3. Ma che bello! Te lo sei proprio meritata!
    Qualche tempo fa io avevo fatto due giorni da sola, la sensazione più assurda è riuscire a fare ciò che hai voglia di fare nell'esatto momento in cui hai voglia di farlo (cosa che coi figli è pura fantascienza). GODITELA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, pensare solo a te risulta quasi difficile all'inizio!

      Elimina

I commenti sono graditissimi, se firmati ancora di più!