domenica 21 aprile 2013

Contro natura

La natura, ragazzi miei, è davvero potente. Non bisogna sfidarla che ti si ritorce subito contro.
Parlavo di un graduale stettamento del Vitellino qualche giorno fa, ebbene la natura ha fatto il suo corso e oggi sono stata tutto il giorno con febbre alta, brividi, dolori...insomma mastite :(
Ieri il Vitellino ha allungato molto tra una poppata e l'altra durante il giorno...cioè molto, siamo arrivati ben a 4 ore, solo che la notte non è stato bene, era pieno di raffreddore e non riusciva a respirare, inoltre aveva anche un po' di febbre, si è svegliato un sacco di volte, ma non ha mangiato molto.
E stamattina presto già sentito il seno destro molto dolente, quando poi mi sono alzata ho visto un'ostruzione da chilo, che sono riuscita a disostruire solo dopo ore di impacchi caldi, metodo della bottiglia (poi ne parlerò in modo più dettagliato sull'altro mio blog), attaccatura del Vitellino ogni secondo...
Solo che non è bastato, forse perchè i batteri delle tante secrezioni del Vitellino hanno trovato terreno fertile con il dotto ostruito, sta di fatto che ha iniziato a salirmi la febbre fino a 39°, avevo male a tutte le ossa, non riuscivo ad alzarmi dal divano...insomma mastite senza ombra di dubbio. Che grazie al cielo pare rientrata: non ho più febbre e il seno sta tornando pian piano alla normalità; se entro 24 ore invece non si fosse sistemata la situazione sarei dovuto andare a farmi vedere e magari prendere antibiotici.
Sono ovviamente distrutta, piena di mal di testa e abbastanza abbacchiata, questo allattamento mi sta mettendo davvero a dura prova, sono 7 mesi che non dormo più di tre ore di seguito e lo svezzamento invece di aiutare, mi porta dotti ostruiti e mastiti.
Ma passa, no? Prima o poi vedrò la luce in fondo al tunnel, no? Lo spero perchè sono davvero tanto tanto stanca...
E mannaggia la natura!

9 commenti:

  1. L'allattamento e' una delle tappe più faticose della maternità. Se non era per una inferimiera della neonatologia e per la mia pediatra, non so se sarei riuscita a vivere l'esperienza. Ora spero d riuscirla a ripetere con questa seconda nascita ma so che non sarà una passeggiata come spesso si sente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'allattamento con la prima è andato davvero a regola d'arte, in compenso questo è davvero difficoltoso...

      Elimina
  2. Ti abbraccio, questi momenti di passaggio sono impegnativi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, prendo volentieri il tuo abbraccio!

      Elimina
  3. NOn so se può esserti d'aiuto, ma ci sono dei farmaci che si possono prendere per far cessare il latte, quando sarà il momento...se no, temo che tu debba solo avere pazienza ma passerà, vedrai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, lo sapevo, non è il momento, ma è una via che so di poter percorrere in caso...grazie mille!

      Elimina
  4. non hai un tiralatte? quando ti inizi a sentire il seno che scoppia basta che ne levi un pochino..mannaggia mi dispiace! stai attenta con la nastite non si scherza! fatti controllare bene il seno quando ti sembra guarita...baci

    RispondiElimina
  5. questa cosa comunque non mi consola per niente.. io li sto avendo ora che sono quasi al terzo mese, dal secondo mese circa..chissà se continueranno..
    fra poco per assurdo ricomincerà tutto da capo con lo svezzamento.
    mi vien da piangere :s

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che posso dirti? Un pat pat sulla spalla può sempre servire, ma non è che poi aiuti chissà che lo so...ti dico solo che ora a distanza di 6 mesi quasi nemmeno ricordo tutto quello che ho passato ;)

      Elimina

I commenti sono graditissimi, se firmati ancora di più!