lunedì 30 luglio 2018

Pronti, partenza...

Venerdì si parte. Il Navigante stacca alle ore 12 e dopo un pranzo veloce prendiamo il camper caricato per stare via un mese e iniziamo a risalire la costa tirrenica.
Parlare di quello che farò in anticipo mi mette sempre un po' di nervosismo addosso, come se mi portassi sfiga da sola che non sarebbe nemmeno la prima volta, quindi vi racconto un po' in generale la nascita di queste vacanze.
La mia amica francese, la mamma dell'amichetta della Belva, compie 30 anni e ha deciso di invitarci per una grande festa di amici e parenti. Figo! Ma la festa è l'11 di agosto, cosa che ci ha messo non poco in difficoltà per la scelta della destinazione.
Alla fine abbiamo deciso innanzitutto di fare qualche giorno a Tolone in modo tale da rivedere un po' di amici, far praticare un po' di francese ai bimbi e festeggiare la mia amica. Nel viaggio verso Tolone faremo un paio di stop, sempre per salutare qualche amico, oltre al primo dei regali di compleanno per i bimbi (per chi non lo sapesse qui non si regalano cose da avere, ma cose da fare): il parco di Pinocchio. Il secondo regalo sarà, per esplicita richiesta dei bimbi, ritornare al Village des Automates, vicino Marsiglia, un parco che li aveva molto colpiti e di cui abbiamo il cd delle canzoncine, che ovviamente sappiamo a memoria!
Dopo la festa, rotta verso casa mia dove recupero nonna e nipotina per iniziare il viaggio vero: prima tappa Zagabria, poi Sarajevo, Mostar, Medjugorie, Dubrovnik per poi risalire attraverso le isole e la costa croata.
Ammetto che non è il viaggio dei miei sogni, venendo dalla regione dove tutti vanno in vacanza in Croazia, vedo questa zona come un luogo super affollato che quindi perde la magia del paradiso che "sarebbe se", nonché ho paura che con il camper non sarà così facile girare come lo è stato in Francia o in Germania: i campeggi sono cari, pochi e la sosta libera non è assolutamente consentita. Purtroppo per il tempo rimasto dopo la data della festa di compleanno, ossia tre settimane, non facevamo in tempo a raggiungere e girare per bene né la Grecia né la Danimarca, le due mete che avevamo in mente, quindi abbiamo dirottato su un giro che sia un po' fuori dalla schemi aggiungendo Zagabria e la Bosnia, ma che comunque comprendesse anche un po' di mare cristallino per cui sentivo molta mancanza (le ultime vacanze lunghe sono state nell'interno della Francia, in Normandia e in Islanda...).
E ora, vado a pianificare, organizzare, caricare...Se non ci si sente prima: buon agosto a tutti!

9 commenti:

  1. Il camper è sempre un'ottima scelta. Farai belle vacanze. Ma , anche se ti senti a casa tua, fai attenzione anche alla costa azzurra. Ho sentito molto parlare della zona da Marsiglia fino a Monaco come di zona a rischio, anche di rapine in pieno giorno con equipaggio a bordo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dell'avvertimento. Quantomeno conosciamo la zona e sappiamo i luoghi meno a rischio.

      Elimina
  2. "Parlare di quello che farò in anticipo mi mette sempre un po' di nervosismo addosso, come se mi portassi sfiga da sola che non sarebbe nemmeno la prima volta" ahahahhahahah!!! Come ti capisco!!! Allora buona estate :*

    RispondiElimina
  3. Io voglio andare a Sarajevo prima o poi, non so se è davvero così, ma ho idea che sia bellissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ NonPuòEssereVero

      Scusa se mi intrometto, chiedo solo poi vado via; hai mai pensato di andare a Riga, Capitale della Lettonia? È stupenda, una volta nella vita va visitata! Se ci sei già stata, come non detto ;)
      Ciao a tutte e grazie!

      Elimina

I commenti sono graditissimi, se firmati ancora di più!